Baviera e Germania

Weiden, una perla dell'Alto Palatinato Bavarese

400px Weiden WEN 050 COPYRIGHT DALIBRI

Weiden in der Oberpfalz (cioè Weiden, nell'Alto Palatinato") conta oggi circa 42.000 abitanti. Il toponimo "Weiden" sembra derivare in tedesco dall'omonimo "die Weide" che ha due significati principanti. Weiden potrebbe quindi significare "il salice" (albero) oppure "il pascolo". La prima citazione ufficiale della città risale all'anno 1241, per cui si pensa che un primo nucleo abitato esistesse già a partire dall'anno 1000. Nel Medioevo Weiden fu un importante snodo commerciale all'incrocio fra la "Goldene Straße" (Via dell'Oro) e la Magdeburger Straße (Via di Magdeburgo). Una notevole decaduta commerciale e culturale si ebbe con la Guerra dei Trent'anni, come a causa di diverse epidemie di peste.

Il centro della città è formato dai cosiddetti “Mercato Inferiore” e “Mercato inferiore”. Quest’ultimo ospita, durante l’anno i quattro mercati principali della città già esistenti nel XIV secolo. Il Vecchio Municipio, costruito fra il 1539 e 1545, fu ristrutturato nel corso dei secoli e possiede, oggi, un carillon del 1983. L’edificio viene ancora utilizzato per festività e per celebrarvi matrimoni. Non è più sede dell’amministrazione comunale. Una passeggiata nel centro storico entrando dall’ Oberes Tor (Porta Superiore) oppure “Unteres Tor” (Porta Inferiore) consente di scoprire angoli suggestivi con una particolare atmosfera. Il personaggio più famoso della città è Max Reger (1873-1916) , famoso musicista tedesco che qui visse fino al suo trasloco a Monaco di Baviera nel 1901.

Norimberga, 30.05.2021

Copyright della foto: DALIBRI,
https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Weiden_WEN_050.jpg?uselang=de