Il castello di Seehof


SEEHOFA pochi chilometri di distanza da Bamberga, a Memmelsdorf, si trova il castello di Seehof. Il castello si eregge su un piccolo lago, da cui viene tratto il nome. Questo edificio in stile rococò lascia a bocca aperta. Costruito alla fine del 17° secolo come tenuta di caccia estiva dei vescovi-principi, vi ammalierà, soprattutto per l’enorme giardino che lo circonda. All’ingresso si trova una struttura, dove si possono ammirare le sculture originali di Dietz che adornavano questo giardino e, in particolare, le sculture della meravigliosa fontana che si trova alle spalle del castello. Il castello è inoltre visitabile al suo interno. Quindi, se mossi dalla curiosità, si possono vedere le meravigliose sale rococò che lo caratterizzano. Lasciatevi deliziare da questa incantevole struttura.

Bamberga, 04.01.2022 Copyright articolo e foto: Giorgia Pilloni

I boccali di birra

BOCCALEI boccali di birra (Bierkrüge) tedeschi antichi o nuovi di zecca sono souvenir molto ricercati.  In tedesco vengono definiti, a seconda della zona, con sostantivi diversi: “Humpen”, “Seidel”, “Krügel”, “Maß”. La loro tradizione risale al 16° secolo. I tipici boccali hanno un manico ed un coperchio, normalmente di stagno. Queste caratteristiche sono dovute alle epidemie di peste del 14° secolo che costarono la vita a 25 milioni di europei. Nel 16° secolo, in seguito alla diffusione di insetti che trasmettevano malattie gravi, in molti regioni dell’Europa Centrale si stabilì, per fare fronte a pericolose pandemie, che tutti i cibi e le bevande dovevano essere conservati e consumati “coperti”. I materiali usati per la loro costruzione dei boccali sono molto diversi: si va dalla terracotta alla porcellana. Nella fotografia si vede un bellissimo boccale della ditta Rosenthal con la rappresentazione delle avventure di Till Eulenspiegel, personaggio del folclore tedesco.

Insomma “prosit” (alla salute) come dicono i tedeschi!

 

Norimberga, 28.11.2021

Bamberga ed il suo vecchio municipio: simbolo di duplicità

ALTES RATHAUS BAMBERGSe desiderate spostarvi da Norimberga, Bamberga potrebbe essere una meta interessante. Questa pittoresca città patrimonio dell’UNESCO dal 1993 vi lascerà a bocca aperta con quello che ha da offrire. Rimarrete affascinati dalla storia medievale che la contraddistingue, dal suo carattere duplice e, in termini di gastronomia, dalla tradizione della birra, che rende questa città una città da record. Il continuo riferimento con l’Italia, grazie al suo essere considerata la “Roma francone” e al suo quartiere denominato la “piccola Venezia” vi farà sentire proprio come a casa. Quindi perché no? Concedetevi una piccola tappa a Bamberga.

Uno dei segni che contraddistinguono la città di Bamberga è il Vecchio Municipio. Unico nel suo genere, si trova nel bel mezzo del fiume che attraversa la città e segna il confine tra le due facce della città: quella alta, simbolo del potere vescovile ed episcopale, e quella bassa, simbolo della vita del popolo.

Prendetevi un momento per riconoscere i diversi stili che caratterizzano questo edificio, partendo dal gotico della costruzione, per poi passare alla facciata barocca e ai balconi rococò.

Al suo interno si può ancora visitare la sala di riunione del consiglio comunale, costruita in pieno stile rococò. Attualmente al suo interno è contenuta anche la collezione di porcellane Ludwig, fondata nel 1995. Se siete curiosi, potete andare a vederla.

Costo di entrata

Adulti: 6€

Bambini e studenti: 2,50€

 

Copyright testo e foto Giorgia Pillon, Bamberga, 25.08.2021

Nazionalsocialismo a Norimberga

 

Fin dalle sue origini, il partito Nazionalsocialista si è sentito fortemente legato alla città di Norimberga. L’affetto per questa città nacque dal fatto che innumerevoli riunioni e innumerevoli parate ebbero luogo qui. La sua storia e la sua posizione l’hanno resa poi particolarmente interessante agli occhi del Führer, tanto da volerla sfruttare per la costruzione di un enorme struttura del partito. Per questo motivo la zona demaniale della città fu adibita alla costruzione di arene per le parate, strutture per i congressi e strutture sportive e militari per la formazione della gioventù hitleriana.

Passeggiare attraverso questi luoghi, da un senso di consapevolezza del proprio passato.

Norimberga, 03.09.201 Giorgia Pillon