La Pegnitz e le sue rive

Weinstadel Valeria

Il fiume Pegnitz che attraversa Norimberga, pur non navigabile, costituì, nel corso dei secoli, una fonte di ricchezza e benessere per la città. Lungo le sue rive si stabilirono, infatti, molti laboratori e officine, il fondamento del grande sviluppo economico della città dal 13° al 17° secolo.

Per i norimberghesi oggi la Pegnitz potrebbe assumere soprattutto un valore di oasi per il tempo libero e le passeggiate. Al momento questo è possibile solo per brevissimi tratti in quanto le rive sono fiancheggiate da edifici o occupate da scarpate piene di cespugli e vegetazione. Il corso d’acqua, che si nasconde al di dietro di questa vegetazione, spesso e volentieri non viene nemmeno percepito come tale.   La Città di Norimberga ha recentemente deciso di modificare questa situazione creando all’altezza della Insel Schuett (Isola Schuett) un tratto privo di ostacoli lungo il quale sarà possibile passeggiare ed intrattenersi a due passi dall’acqua.

La Insel Schuett ha una lunghezza massima di 640 metri ed una larghezza massima di 125 metri. La definizione tedesca risale alla parola “insula” che si riscontra negli annali a partire dal 1376. La parola Schuett, documentata dal 1596, deriverebbe invece da “interrare” in quanto l’isola sarebbe stata creata da processi di sedimentazione naturali del fiume, così come da azioni artificiali di interramento.

Dal 1898 al 1917 la Insel Schuett fu il luogo nel quale si tenne il famoso Mercato di Natale di Norimberga (Christkindlesmarkt).

Norimberga, 11.09.2015